La casa dove gli angeli cantano

La casa dove gli angeli cantano

di Guido Mura

Una storia appare tra i file di un pc, quella di un uomo che impara a vivere in un mondo che fatica a comprendere. Il suo racconto ironico e tragico, morboso e disperato, espone senza censure la sua vita sullo sfondo di un secondo Novecento tormentato e contraddittorio, carico di rabbia, violenza, insoddisfazione. Un romanzo scandaloso e terribile, filosofico e picaresco, sconcertante e talvolta divertente, di un autore che ha studiato per anni la letteratura italiana contemporanea e che ha seguito con passione le migliori prove degli scrittori americani, da Faulkner agli autori postmoderni.